IL MEMORIAL “BORDIN” AL CARAVAGGIO

By
Updated: maggio 14, 2016
caravaggioI bergamaschi del Caravaggio hanno vinto l’edizione numero 12 del memorial “Bruno Bordin” organizzato dal Gsd Canadà Vercelli sul campo “Maglione” per la categoria Esordienti 2004 a undici giocatori. Nella finalissima i lombardi si sono imposti 3-0 sulla Pro Vercelli (che ha schierato i 2005 allenati da Luca Robba). Terzo gradino del podio per il Baveno che ha battuto nella finalina (1-0) il Superga Vigevano). Quinta l’Ausonia Milano (4-0 sul Canadà guidato in panchina da Mirko Baroni). Uno sguardo ai risultati delle qualificazioni. Girone A: Canadà-Pro Vercelli 0-1; Canadà-Superga Vigevano 0-2; Pro Vercelli-Superga Vigevano 2-0. Classifica: Pro Vercelli p.ti 6; Superga Vigevano 3; Canadà 0. Girone B: Ausonia-Baveno 0-0; Caravaggio-Baveno 1-1; Ausonia-Caravaggio 0-0. Classifica: Caravaggio (primo per sorteggio) p.ti 2 (differenza reti 0, gol fatti 1 subiti 1); Baveno 2 (differenza reti 0, gol fatti 1 subiti 1); Ausonia 2 (differenza reti 0, gol fatti 0 subiti 0). Ricchissima, come al solito, la premiazione. Capocannoniere: Alessandro Barone della Pro Vercelli con 2 gol (più giovane dei parimerito Marco Rondelli del Caravaggio e Alessio Di Domenico del Baveno). Miglior difensore (Premio “Vittorio Mero”): Nicolò Schiavo dell’Ausonia Milano. Miglior portiere: Enzo Falcou del Superga Vigevano. Un chilo di riso offerto dalla ditta Carlo Re di Albano è stato donato a tutti gli atleti. Riconoscimenti anche ai migliori giocatori di ogni squadra: Francesco Marchione del Caravaggio, Andrea Autiero della Pro Vercelli, Nicolò Lanzetti del Baveno, Fabrizio Marchesi del Superga Vigevano, Luca Castelli dell’Ausonia Milano e Niccolò De Rosa del Canadà. Premi anche per tutti gli allenatori e agli arbitri Pasqualino Cistaro, Marco Lavarino e Giovanni Zanetto.
«Quella di domenica 8 maggio – dice il presidente onorario del Gsd Canadà Valte Cedone – è stata una giornata bellissima. I giovani calciatori si sono divertiti tantissimo in occasione anche della “Festa della mamma”. Un grazie va alla famiglia Bordin che nel ricordo del caro Bruno ogni anno mette in palio dei bellissimi premi. Una ringraziamento anche al “Bar dello sport” di Mauro De Poli e ai miei collaboratori che si sono prodigati per realizzare questo torneo senza ovviamente dimenticare gli sponsor».
Le sei squadre partecipanti al memorial “Bordin” sono state ospitate a pranzo dalla società organizzatrice. Prima della finale è stato osservato un minuto di raccoglimento in onore di Bruno Bordin e nell’occasione è stato ricordato anche Felice Spinelli, attivissimo dirigente per 25 anni del Gsd Canadà morto nei giorni scorsi.

You must be logged in to post a comment Login